Parallels Containers offre un migliore TCO rispetto agli hypervisors

Nel corso del roadshow europeo di casa Parallels, la compagnia ha presentato una serie di ragioni per cui il software di casa Parallels, l'ex-Virtuozzo per chi ancora lo conoscesse con tale nome, sia migliore di soluzioni basate su hypervisor, e quindi baremetal, come VMware ESX (vSphere ora) e Hyper-V. La virtualizzazione di casa Parallels e di tipo software, ovvero alla base deve esserci un sistema operativo comune, e lo scheduler di Parallels si occupa di allocare le risorse alle varie VPS sul sistema.

Nel corso del roadshow europeo di casa Parallels, la compagnia ha presentato una serie di ragioni per cui il software di casa Parallels, l’ex-Virtuozzo per chi ancora lo  conoscesse con tale nome, sia migliore di soluzioni basate su hypervisor, e quindi baremetal, come VMware ESX (vSphere ora) e Hyper-V.

La virtualizzazione di casa Parallels è di tipo software, ovvero alla base deve esserci un sistema operativo comune, e lo scheduler di Parallels si occupa di allocare le risorse alle varie VPS sul sistema. L’ingegnere di Parallels, Anton Selikhov, parte dal rapporto di consolidamento tra Parallels Containers e un comune hypervisors, per il primo abbiamo 16:1, per il secondo 8:1. Ciò significa che a parità di hardware possiamo hostare 16 macchine virtuali con containers e solamente 8 con un comune hypervisor.

3886768733_9f0ccbcde2.jpg

Come riporta TheWHIR Blogs, i vantaggi sarebbero presenti anche in termini di spazio, grazie al fatto che Containers condivida il sistema operativo di base del sistema, e effettui chiamate su di esso. Tutti pregi che non consentono però di dimenticare che una simile virtualizzazione non isola interamente il sistema e la rende, di fatto inutilizzabile in contesti dove la potenza di calcolo o l’isolamento dal resto del sistema sono fondamentali. Da notare come Parallels stia creando un proprio hypervisor, ma continui a premere per la vendita di una soluzione indicata per il webhosting, ma quasi sempre inadatta all’utilizzo in altri ambiti.