Qboxmail: il servizio di email hosting cloud per rivenditori

Hosting Talk ha testato il servizio di cloud email hosting messo a disposizione da Qboxmail, una piattaforma orientata alla rivendita delle caselle email.

ETLive: il tool di gestione avanzata dei log email

etlivePer un servizio come Qboxmail, orientato alla rivendita del servizio, oltre alle “normali” feature proprie di un servizio email (come POP3, SMTP, webmail o groupware, autorisponditori ed alias), è molto utile avere a disposizione tool di analisi che evitino al riveniditore di dover contattare il proprio fornitore ogni volta che si verificano eventuali anomalie.

Qboxmail risolve alla radice il problema dando la possibilità a tutti i clienti di verificare, in tempo reale i log relativi a:

  • accessi tramite protocolli POP/IMAP e tramite la Webmail
  • invio delle email tramite SMTP
  • ricezione delle email

Grazie ad ETLive (questo è il nome scelto per il sistema di reportistica) si potrà controllare subito perché un cliente non riesce ad accedere alla sua casella, perché una email non è stata spedita (email del destinatario scritta male? Si è stati blacklistati? Il mail server destinatario non risponde?) o ricevuta (l’email conteneva virus? il mittente era in blacklist? E’ stata ritenuta erroneamente spam?).

I log sono ben formattati ed aiutano l’utente ad individuare subito eventuali messaggi di errore. Nell’immagine che segue è possibile visualizzare gli accessi, eseguiti con successo, relativi ad una casella email di test. Ogni riga di log contiene l’orario di login/logout, il tipo di protocollo utilizzato, il server interrogato, l’id di sessione ed il traffico generato.

log-accessi

I log sicuramente più “interessati” da leggere sono quelli relativi alle email in ingresso ed uscita: grazie ad ETLive è possibile sapere per ogni email il relativo peso in MB, l’oggetto, il mittente ed i punteggi assegnati dall’antivirus e l’antispam.

log-email-entrata

Nell’immagine che segue è riportata una situazione d’errore: abbiamo provato ad inviare una email ad un destinatario palesemente inesistente, ETLive ha subito evidenziato che il sistema ha provato correttamente ad inviare l’email avente oggetto “Fwd: Test ETLive”, ma, a causa di un errore DNS (il dominio del destinatario non è neanche registrato), non è stato possibile consegnarla.

log-email-uscita

Con ETLive non solo è praticamente inutile aprire ticket al supporto tecnico per chiedere spiegazioni, ma è anche svantaggioso in termini di tempo, dato che nel giro di pochi secondi è possibile comprendere il perché di eventuali situazioni anomale semplicemente leggendo i log.

Dal punto di vista tecnico ETLive non analizza il contenuto dei messaggi (nessuno leggerà le email archiviate nelle caselle create), ma interpreta i log, provenienti da tutti i software utilizzati per erogare il servizio, per poi salvarli prima in un database Redis e, successivamente, in MongoDB per l’archiviazione.