SSH in arrivo per Windows e PowerShell

ssh

Microsoft lavorerà e contribuirà allo sviluppo di OpenSSH, l’alternativa opensource a Secure Shell. L’azienda si impegnerà inoltre ad implementare il client SSH e il server SSH nel proprio sistema operativo. L’importante annuncio è stato diffuso alcuni giorni fa dal team che supervisiona il progetto PowerShell ed è  probabilmente considerabile come un grande passo avanti per l’intero ecosistema Windows.

SSH (Secure Shell) è da tempo uno dei pilastri in ambiente Linux per quanto riguarda la connessione remota cifrata (e quindi sicura) ad un altro host. Per molti anni Windows è rimasto stranamente sprovvisto di alternative equivalenti. Certo, la grave mancanza è risolvibile ricorrendo ad alcune soluzioni di terze parti (es: PuTTY come SSH client), ma è comunque difficile comprendere perchè dalle parti di Redmond non abbiano provveduto prima ad integrare nel sistema operativo un client ed un server SSH – offrendo quindi la possibilità di stabilire/ricevere connessioni con/da macchine Linux.

Secondo quanto afferma l’editorialista del portale Ars Technica, la possibilità di connettere in modo sicuro una macchina Windows ad una Linux rappresenta la naturale evoluzione delle funzionalità offerte da PowerShell – da sempre lo strumento a linea di comando preferito dall’azienda per la gestione e l’amministrazione del sistema operativo.

Con l’arrivo di un server SSH nativo riuscirà finalmente Windows ad offrire un’esperienza “Unix-like”? Secondo l’editorialista ci vorrà ancora del tempo, alcune delle “comodità” presenti in Unix non arriveranno immediatamente e saranno implementate in seguito.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.