Sun potrebbe rivalutare l’accordo di IBM

Secondo Bloomberg l'accordo possibile tra Sun e IBM potrebbe ancora trovare una degna conclusione, nonostante le voci che vorrebbero un no definitivo da parte di Sun. Il rifiuto iniziale di Sun era dovuto alla cifra offerta, secondo il CEO dell'azienda troppo bassa per andare incontro anche ad eventuali problemi post acquisizione, come i rapporti da gestire con l'antitrust. La perdita per Sun e stata grave dopo il rifiuto dell'acquisizione con IBM, le azioni in borsa hanno perso oltre il 28%, per questo la compagnia potrebbe ora riconsiderare un accordo per l'acquisizione, tenendo conto che non vi sono altri acquirenti interessanti all'azienda, nemmeno Cisco, l'unica compagnia che avrebbe in cassa i fondi sufficienti per acquisire l'azienda.

Secondo Bloomberg l’accordo possibile tra Sun e IBM potrebbe ancora trovare una degna conclusione, nonostante le voci che vorrebbero un no definitivo da parte di Sun. Il rifiuto iniziale di Sun era dovuto alla cifra offerta, secondo il CEO dell’azienda troppo bassa per andare incontro anche ad eventuali problemi post acquisizione, come i rapporti da gestire con l’antitrust. 

La perdita per Sun è stata grave dopo il rifiuto dell’acquisizione con IBM, le azioni in borsa hanno perso oltre il 28%, per questo la compagnia potrebbe ora riconsiderare un accordo per l’acquisizione, tenendo conto che non vi sono altri acquirenti interessanti all’azienda, nemmeno Cisco, l’unica compagnia che avrebbe in cassa i fondi sufficienti per acquisire l’azienda.

Lo stesso Chambers, CEO di Cisco, ha smentito la possibilità di un’offerta per Sun, mossa che il gruppo, se interessato, avrebbe già fatto, come ha testimoniato l’amministratore. Pur con vendite in forte calo, Sun rimane un ottimo nome nel mercato e un valido acquisto per incrementare lo share di mercato nell’ambiente server, dove IBM è già leader per quanto riguarda Unix. I prossimi giorni ci confermeranno se c’è ancora spiraglio per la riapertura delle trattative.