Facebook: un algoritmo di compressione moderno

  Facebook ha reso ufficialmente disponibile su GitHub il codice sorgente di Zstandard, un algoritmo di compressione sviluppato internamente. Secondo quanto affermato da Yann Collet e Chip Turner (ingegneri d’alto profilo dell’azienda, il primo è l’ideatore originario del progetto), Zstandard ha tutte le carte in regola per rimpiazzare Deflate, l’algoritmo alla base di noti formati come Zip e Zlib […]

1&1 MyWebsite e il Marketing Online. Come replicare un sito Web su Facebook

Nulla è meglio dei social network come Facebook e Twitter e di un blog per costruire una presenza online solida.
Certo, gestire questa tipologia di referenze non è per nulla semplice, soprattutto per chi non ha mezzi dedicati e formazione sufficiente. In realtà, per far fronte a questa esigenza, alcuni site builder, come il MyWebsite offerto da 1&1, si sono evoluti a tal punto da tralasciare la sola natura di site builder per arricchirsi anche delle funzionalità di social media management

Storia delle community Web, dalle BBS ai social network

L’umanità ha sempre avuto bisogno di comunicare e di fare gruppo e non è un caso che i social network, così come li conosciamo oggi, abbiano avuto un incredibile successo, soprattutto per la loro capacità di fare community Web utilizzando un mezzo di comunicazione democratico ed economico. Le community Web moderne non sono altro che il risultato di una lunga evoluzione che ha interessato diverse forme di convivialità fra gli utenti Web con diversi gradi di interazione, come i forum, che sono in realtà i pilastri della moda social che oggi imperversa su Internet

Facebook Atlas, la pubblicità diventa personale e si rivoluziona

Facebook Atlas non è un nome nuovo nell’ambito marketing e chi segue le evoluzioni di settore, sa già che si sta parlando di una piattaforma pubblicitaria. Quello che in molti non sanno è che Facebook Atlas è una piattaforma pubblicitaria innovativa, che promette una rivoluzione importante nelle metodologie di advertising digitali: Atlas è infatti capace di inseguire letteralmente l’utenza target e tracciarne le preferenze su dispositivi diversi e addirittura offline

Google vuole estendere la copertura della Rete anche con i droni?

Estendere la copertura della Rete anche alle aree più remote del pianeta è un obiettivo ambizioso che diverse compagnie hanno iniziato a “considerare”, come ad esempio Facebook (mediante droni) e Google (Project Loon). E torniamo a parlare proprio dell’azienda di Mountain View che, dopo l’acquisizione di Titan Aerospace (specializzata nella costruzione di velivoli per lunghe […]

Data center Facebook costruiti “stile IKEA”

Facebook ha iniziato la costruzione di un nuovo data center in Svezia, patria di Ikea, nella città di Lulea. La vera notizia, però, è il nuovo metodo costruttivo che l’azienda di Zuckerberg ha deciso di adottare per migliorare i tempi di deploy della struttura e contenere le dispendiose risorse normalmente necessarie per la costruzione di un data center

Facebook e WhatsApp: il mobile la vera sfida delle infrastrutture Web

Facebook acquisisce WhatsApp e il valore di questa acquisizione campeggia ormai sulla maggior parte dei media mondiali, in un tam-tam mediatico che sembra stupirsi di questa mossa di Zuckerberg. Per una cifra di circa 19 miliardi di dollari il noto social entra di diritto in una delle app più rivoluzionarie del mobile, ideata da un ragazzo nato in un piccolo sobborgo appena fuori da Kiev e cresciuto senza acqua calda e senza elettricità, fino al trasferimento con la mamma a Mountain View per problemi politici. Ma la vera acquisizione è nel know-how e nell’infrastruttura

Facebook cerca la migliore strategia edilizia per i nuovi data centers

Cosa condividono Facebook, Lego e Ikea? L’azienda di Mark Zuckerberg sta tentando di imprimere il suo “Mi piace” su un nuovo sistema costruttivo che consenta di edificare nuovi data center in circa la metà del tempo impiegato attualmente e il nuovo metodo potrebbe proprio ispirarsi a una delle filosofie delle aziende appena citate (Lego e Ikea). Dopo aver innalzato tre enormi campus di data center, Facebook sembra intenzionato ad accelerare il processo costruttivo, definendo un iter ripetibile che internamente all’azienda chiamano Rapid Deployment Data Center

Facebook 10 anni di vita e nuova strategia di gestione data center

Facebook cerca sempre nuove soluzioni e adotta nuovi strumenti. Così ad affiancare il sistema di storage basato su dischi Blu-Ray, nei data center del social in blu saranno presenti anche gli strumenti necessari a rilevare informazioni cruciali da fornire ai tecnici di Palo Alto. L’azienda di Zuckerberg, infatti, ha annunciato la collaborazione con CA Technologies per l’implementazione della piattaforma DCIM (Data Center Infrastructure Management), dedicata a una gestione completa dei data center del social dal punto di vista energetico e non solo