I vantaggi della CDN CloudFlare con hosting 1&1 – Parte I

Le funzionalità di una CDN a portata di clic per tutti i clienti hosting di 1&1: ecco cosa spinge un provider a scegliere l'integrazione di CloudFlare

A volte si sente parlare di CDN, acronimo per Content Delivery Network, degli incredibili vantaggi di questa tecnologia e del conseguente miglioramento di sicurezza e prestazioni dei siti Web che la implementano. Allo stesso tempo, gli utenti che sono consci delle prerogative apportate da una CDN, non trovano una via facile e agevole per poterla integrare nel proprio sito Web e demordono da tale  intento. Questo non accade ai clienti di alcuni provider, come 1&1, che hanno deciso a priori di offrire i servizi di una CDN all’interno delle proprie soluzionidi hosting, lasciando la libertà agli utenti di attivare o disattivare il supporto alla CDN con un semplice clic del mouse.

Chi attiva i servizi hosting di 1&1, ha a disposizione uno specifico pacchetto CDN e può richiederne l’attivazione sul proprio spazio hosting, a seconda delle esigenze e delle peculiarità del sito Web che andrà a ospitare. Esistono differenti soluzioni di CDN ma la più diffusa e famosa è quella sviluppata da CloudFlare, azienda californiana nata nel 2009 e i cui prodotti sono stati integrati nel portafoglio dei provider di tutto il mondo.

Ad esempio, 1&1 propone il pacchetto di hosting 1&1 Unlimited Plus (attualmente in offerta), includendo già 1&1 CDN, powered by CloudFlare.

Con l’integrazione e l’attivazione dei servizi CloudFlare, i provider come 1&1 sono in grado di garantire ai propri clienti hosting, prestazioni senza paragoni in termini di velocità e di sicurezza, miglioramenti derivanti proprio dalla qualità dell’infrastruttura della CDN CloudFlare a cui i provider si appoggiano.

L’impatto di una CDN sui servizi hosting di un provider come 1&1

Quando un utente visita un sito Web, il browser fa specifiche richieste al server che ospita l’hosting a cui ci si è affidati. Indipendentemente se l’utente si trovi nello stesso paese del provider che offre l’hosting, o dall’altra parte del mondo, le richieste sul sito Web vengono indirizzate sempre al medesimo server e ogni utente deve attendere che il server riceva la richiesta, la elabori, risponda e fornisca i contenuti voluti. I tempi legati a queste operazioni si decuplicano a seconda della distanza degli utenti dal webserver a cui fanno richiesta e sulla base del carico di lavoro a cui si trova sottoposto il webserver stesso.

I vantaggi della CDN CloudFlare sull'hosting 1&1

Attivando una CDN come CloudFlare e integrandola direttamente nel servizio di hosting, come accade nel caso di 1&1, lo scenario di elaborazione delle richieste Web cambia radicalmente. La CDN è composta da diversi data center distribuiti in varie regioni del globo, ciascuno di essi contenente server, detti anche Point of Presence (PoP) o nodi, capaci di gestire le richieste che gli utenti Web operano sul sito ospitato dal servizio hosting. Le operazioni effettuate dagli utenti sul sito Web vengono elaborate dai server del data center geograficamente più vicino all’utenza stessa, che agiscono da cache per i contenuti statici, migliorando così i tempi di risposta del sito.

I vantaggi della CDN CloudFlare sull'hosting 1&1

CloudFlare, in qualità di CDN, è composta da una rete di 28 data center sparsi nel mondo e garantisce così tempi di risposta dei siti Web inferiori ai 30 ms e un numero di nodi di passaggio delle informazioni inferiore a 10.

I vantaggi della CDN CloudFlare sull'hosting 1&1

In pratica, se in Italia si pubblica un sito Web che però lavora principalmente con clienti brasiliani, le componenti statiche del sito (come JavaScript, CSS, immagini, ecc.) verranno serviti agli utenti brasiliani direttamente dal data center CloudFlare di São Paulo, riducendo i tempi di caricamento dei contenuti. Infatti, gli utenti brasiliani non sono costretti ad attendere che i contenuti gli vengano forniti direttamente dal webserver posizionato in Italia, evitando così i conseguenti disagi nel raggiungere oltreoceano un sito nostrano.

Integrando una CDN all’interno del servizio hosting è come avere a disposizione una complessa infrastruttura di data center sparsi per l’intero globo, a costi decisamente abbordabili.

In realtà, i vantaggi di chi decide di attivare una CDN con il proprio servizio hosting non si limitano solo al miglioramento delle prestazioni del sito e vi sono almeno altri quattro motivi che si possono citare a favore dell’uso di una CDN come CloudFlare.

Con la CDN di CloudFlare, 1&1 migliora la sicurezza hosting

Una volta attivata, la CDN CloudFlare integrata nei servizi di hosting 1&1 permette di difendere il sito da attacchi hacker e, nello specifico, da spam, furto di contenuti, raccolta email, SQL Injection e attacchi DDoS. Infatti, CloudFlare è capace di analizzare il traffico, bloccare a priori l’eventuale diffondersi di minacce, escludere parte del contenuto sensibile ai visitatori sospetti, controllare l’integrità delle immagini e delle intestazioni HTTP e la possibilità di bloccare l’indirizzo IP, gli intervalli di indirizzi o il paese da cui giungono i maggiori attacchi.

Con la CDN di CloudFlare, 1&1 migliora l’aspetto SEO dell’hosting

Come molti sanno, uno degli aspetti presi in considerazione dall’algoritmo di ranking di alcuni motori di ricerca come Google è proprio la prestazione velocistica di caricamento delle pagine del sito Web. In pratica, maggiore è la velocità del sito, migliore è il posizionamento che Google riserva alle pagine nella SERP dei risultati di ricerca.

Poiché CloudFlare è capace di indirizzare anche il traffico dei crawler verso i server geograficamente più vicini, i tempi di accesso dei bot diminuiscono, per cui il motore di ricerca individua dei buoni tempi di caricamento che influiscono in modo positivo sul posizionamento nelle pagine dei risultati delle interrogazioni.

Con la CDN di CloudFlare, 1&1 garantisce un hosting con il 100 percento di uptime

L’uso di CloudFlare obbliga ogni parte del sito Web (HTML, CSS, Javascript) a essere memorizzata nei server della CDN per un delivery ottimizzato e veloce. Questo significa che se per un qualsiasi motivo il server che ospita l’hosting va offline, CloudFlare continuerà comunque a mostrare ai visitatori una copia limitata del sito Web presente nelle cache dei server della CDN. Questa costante disponibilità del sito è un vantaggio di non poco conto anche ai fini SEO.

Con la CDN di CloudFlare, 1&1 garantisce un risparmio sulle risorse hosting

Dopo l’attivazione di CloudFlare, il traffico del sito Web viene instradato attraverso la rete globale della CDN. In media, il sito Web avrà caricamenti più veloci del 40 percento, utilizzando circa il 60 percento in meno della larghezza di banda.

Questo miglioramento delle prestazioni si ottiene attraverso l’implementazione della tecnologia Railgun che offre percorsi ottimizzati di routing dei pacchetti, compressione dei pacchetti dati e caching automatico dei contenuti statici (cioè le immagini, javascript, CSS, SWF, PDF, ecc), che consentono di risparmiare risorse di CPU e larghezza di banda.

Railgun offre quindi un caricamento rapido delle pagine Web con contenuto dinamico, in quanto i contenuti statici vengono garantiti da CloudFlare, mentre le sole modifiche ai contenuti dinamici vengono servite direttamente dai server 1&1 in un formato ad alta compressione e con collegamenti ad alta velocità.

 

Nella puntata di domani avremo modo di parlare in dettaglio delle altre funzionalità CDN Cloudflare, a partire da Railgun (trasferimento più veloce dei dati) fino a Mirage (gestione caricamento delle immagini) e Polish (algoritmo di compressione delle immagini). Appuntamento alla seconda parte!

 

 

5 caratteristiche da considerare quando acquisti un VPS

Questo articolo è offerto da 1&1 Internet, provider di servizi di web hosting che offre soluzioni per la realizzazione di progetti web adatte a soddisfare molteplici esigenze.

I pacchetti di hosting offerti da 1&1 sono orientati a garantire la massima sicurezza poiché localizzati in data center europei georidondanti e di nuovissima generazione e assicurano elevate performance per progetti online di alta qualità. Con oltre 70.000 server ad alto rendimento e circa 19 milioni di domini registrati, 1&1 Internet, fondata nel 1988, è uno dei principali provider di web hosting a livello mondiale e presenta una gamma di prodotti che va dai server dedicati, virtuali e cloud alle soluzioni di web hosting, dagli strumenti di CMS per la creazione di siti web fino alle e-mail e alla registrazione di domini.