Windows Xp continuerà ad esistere anche in Windows 7, grazie ad una virtual machine

Sembra che Windows Xp non sia pronto a lasciare gli utenti, neanche nel nuovo sistema operativo di casa Microsoft, Windows 7. Microsoft ha infatti intenzione di garantire la compatibilita con il vecchio sistema operativo grazie alla presenza di una "Windows XP Mode", in sostanza una macchina virtuale, basata pare su Virtual PC, che consentira di eseguire alcuni programmi come se fossero realmente all'interno di Windows XP.

Sembra che Windows Xp non sia pronto a lasciare gli utenti, neanche nel nuovo sistema operativo di casa Microsoft, Windows 7. Microsoft ha infatti intenzione di garantire la compatibilità con il vecchio sistema operativo grazie alla presenza di una “Windows XP Mode”, in sostanza una macchina virtuale, basata pare su Virtual PC, che consentirà di eseguire alcuni programmi come se fossero realmente all’interno di Windows XP. Niente di speciale, a quanto pare si tratterà di un addon gratuito che non verrà incluso di base nelle versioni di Windows 7, ma che sarà invece disponibile gratuitamente per il download online. 

Qualche accorgimento sarà presente, tutti i programmi installati nella virtual machine contenente Xp saranno direttamente disponibili all’interno dei menu di Windows 7, e i due sistemi saranno di fatto “in comunicazione”, grazie alla tecnologia acquisita da Microsoft dalla società Kidaro /MED-V. Una nota a margine, questo addon, anche se non è stato confermato, verrà al momento fornito solamente per versioni di Windows 7 Professional o superiori, le versioni inferiori non potranno, per questioni di licenza, avere un altro sistema operativo MS virtualizzato al loro interno.